Idrocelectomia

L’idrocele è una raccolta di liquido, più o meno voluminosa, g_02all’interno della tunica vaginale comune, che è l’involucro interno del testicolo.
Può avere origine come conseguenza di un intervento per varicocele o di una epididimite; spesso non ha una causa nota.

Intervento

L’idrocelectomia può essere praticata con sicurezza dopo che un’ecografia abbia evidenziato testicoli normali.
Viene eseguita usualmente in anestesia locale o loco-regionale; un’ incisione scrotale traversa o mediana sul rafe permette di esteriorizzare il testicolo, di aprire la tunica vaginale comune, facendo fuoriuscire il liquido, e di praticarne l’eversione, riponendo poi il testicolo nello scroto.n_02
Se necessario può essere lasciato un drenaggio per 24 ore.

Complicanze

La complicanza più frequente è l’ematoma, che può richiedere una revisione chirurgica; più rare sono eventuali lesioni dell’epididimo o del dotto deferente (l’anatomia può risultare distorta in idroceli voluminosi).

Dimissione

In genere la dimissione avviene in giornata.