skip to Main Content

Idronefrosi

Che cos’è l’Idronefrosi

L’Idronefrosi è la dilatazione del rene a causa della presenza di urina. Questa condizione patologica può verificarsi a qualsiasi età. Ci si può anche nascere e può essere scoperta durante una ecografia prenatale. L’Idronefrosi può essere asintomatica.

INDICE

Sintomi Idronefrosi

Quando non è asintomatica si possono avere i seguenti sintomi.

  • Dolore al fianco e alla schiena che può spostarsi verso il basso ventre o all’inguine
  • Problemi urinari. Tra questi vi sono dolore alla minzione o sensazione di urgente o frequente necessità di urinare.
  • Nausea e vomito
  • Febbre
  • Problemi di crescita nei bambini
idronefrosi

Credit Photo: Robina Weermeijer

Quali sono le cause dell’Idronefrosi

Questa patologia si verifica quando l’urina non riesce a defluire dal rene. L’urina così si accumula nel rene, gonfiandolo. In condizioni non patologiche, l’urina defluisce dai rene attraverso l’uretre, un tubicino che drena nella vescica e poi fuori dal corpo.

La causa più comune dell’Idronefrosi è un blocco parziale (stenosi) del tratto urinario. Tale blocco può essere più o meno grave. La maggior parte delle volte si verifica nel punto in cui il rene incontra l’uretere. Raramente si ha dove l’uretere incontra la vescica.

Altre possibile cause:

  • Reflusso vescico-ureterale. Il reflusso vescico-ureterale si ha quando l’urina scorre all’indietro attraverso l’uretere dalla vescica fino al rene. Questo flusso errato di urina rende difficile il corretto svuotamento del rene.
  • Calcoli renali
  • Tumore all’addome o al bacino
  • Problemi ai nervi che portano alla vescica.

Diagnosi

L’urologo è lo specialista che cura l’Idronefrosi. Tra gli esami che possono essere prescritti quando si sospetta tale patologia vi sono:

  • Esame del sangue per valutare la funzionalità renale
  • Test delle urine per verificare segni di infezione o calcoli urinari che potrebbero causare il blocco
  • Ecografia ai reni e alla vescica
  • Radiografia del tratto urinario per catturare le immagini prima e durante la minzione
  • TAC o risonanza magnetica.
  • Un test chiamato scansione MAG3 che valuta la funzione e il drenaggio nel rene.

Cura

Nella maggior parte dei casi l’Idronefrosi si risolve da sola. Nei bambini migliora spontaneamente durante i primi 12-24 mesi di vita.

Qualora non si risolvesse da sola, il suo trattamento dipende dalla patologia che l’ha causata. A volte è necessario un intervento chirurgico. Questo soprattutto quando l’Idronefrosi è ad uno stadio grave che rende difficile o impossibile il coretto funzionamento dei reni. In tali circostanze, l’intervento chirurgico è raccomandato per impedire che la patologia porti a un’insufficienza renale.

Da sottolineare che nella maggior parte dei casi, l’idrofrenosi colpisce un solo rene.

 

 

Back To Top