skip to Main Content

The cancer atlas. I fattori di rischio per il cancro

La terza edizione The Cancer Atlas pone l’accento sulla situazione globale per quanto riguarda i fattori di rischio per il cancro, la situazione mondiale in termini di malati e morti e su quali sono le azioni da compire.

All’interno del documento sono presenti anche le informazioni sull’Italia e sull’Europa in generale.

Cancro: i numeri in Europa

Secondo il The Cancer Atlas in Europa ci sono stati 3.9 milioni di nuovi casi di cancro nel 2018 e 1.9 milioni di morti di cancro.
I tumori al seno (523 000 casi), alla prostata (450 000 casi ), al colon-retto (500 000 casi) e ai polmoni
(470 000 casi) sono i principali tipi di cancro presenti in Europa. 

Sommati rappresentano la metà di tutti i malati di tumore in Europa.

Per quanto riguarda il tumore più diagnosticato, in Europa si assiste a una differenza tra Europa Settentrionale/Occidentale ed Europa Orientale. Se il carcinoma alla prostata rimane il tumore più diagnosticato in quasi tutti i paesi dell’Europa Settentrionale e Occidentale, nei paesi dell’Europa Orientale al primo posto vi è il carcinoma polmonare.

Cancro alla prostata il tumore più diagnosticato in Europa Settentrionale e Occidentale

In tutti i Paesi europei il cancro al seno è il tumore più diagnosticato tra la popolazione femminile.

 

fattori di rischio. Diffusione cancro

Credit: The cancer atlas

Tumori e mortalità Europa

In Europa come nel resto del Mondo, le morti legate al cancro continuano a essere numerose. I tumori al polmone (388.000 morti, 20%), al colon-retto (242.000, 13%), e al pancreas (128.000, 7% ) sono quelli per cui si muore di più. Tra le donne il cancro al seno (138.000, 7%) è il tumore che causa maggiori morti.

Una sostanziale variazione dei tassi di incidenza e mortalità si osserva a livello nazionale, dove i tassi di incidenza del cancro nei maschi variano da 430 per 100.000 in Irlanda a 239 in Montenegro.

Il rischio nel corso della vita di una diagnosi di cancro varia dal 35% in Irlanda – ossia a 1 persona su 3 in Irlanda verrà diagnosticato un cancro nel corso della sua vita – al 25%, ossia a 1 persona su 4, in Montenegro. Analogamente, si osserva una duplice differenza nei tassi di mortalità: con i tassi di mortalità più alti e più bassi osservati rispettivamente in Ungheria e Svezia.

Il rischio di morire di cancro negli uomini varia dal 22% nella Repubblica Moldova al 10% in Islanda e nelle donne dal 13% in Ungheria al 7% in Spagna.

I tassi di mortalità legati al cancro in Europa sono in graduale diminuzione. Questo grazie a un calo dei tassi complessivi di mortalità per i tumori al seno, alla prostata e ai polmoni.

Vedere l’ultima edizione di I numeri del cancro in Italia 

Per quanto riguarda il tumore al polmone, se nell’Europa Centrale e Orientale, la sua incidenza del cancro e i tassi di mortalità stanno iniziando a stabilizzarsi o diminuire, nelle donne di tutta Europa, i tassi di cancro ai polmoni sono in aumento.

Fattori di rischio

Il fumo è causa di un gran numero di tumori non solo della cavità orale e del pancreas. Nel 2017 è stato causa di 2.3 milioni di morti da cancro a cui si devono sommare le morti per fumo passivo.

Oltre al fumo, un cattiva alimentazione, l’obesità e l’uso eccessivo di alcol sono altri fattori di rischio modificabili. L’alcol è causa del 4,2% di morti per cancro in tutto il mondo. 

In il 6.1% delle morti per cancro è da attribuirsi all’alcol.

Fattori di rischio: fumo

 Il fumare è la principale causa di cancro modificabile in tutto il mondo. Si stima che 1,3 miliardi di persone fumano. Di cui circa 1,1 miliardi è costituito da fumatori di sigarette preconfezionate o rullate.

In Italia il 22.8% della popolazione maschile fuma e il 14,9% di quella femminile

2.3 milioni di morti in tutto il mondo a causa del fumo

The cancer Atlas. Fumo

Credit: The Cancer Atlas

The cancer Atlas. Fumo uomini

Credit: The Cancer Atlas

Dieta, attività fisica e alcol

L’eccesso di peso corporeo, il consumo di alcol, una dieta non sana e l’inattività fisica sono importanti fattori di rischio modificabili.

L’eccesso di peso corporeo aumenta il rischio di 13 tipi di cancro e nel 2012 ha rappresentato il 3,6% di tutti i nuovi casi di cancro tra gli adulti di tutto il mondo.

L’obesità è in aumento a livello mondiale. Nel 2016 circa il 39% degli uomini e il 40% delle donne di età pari o superiore ai 18 anni, e il 27% dei ragazzi e il 24% delle ragazze di età compresa tra 5 e 18 anni, erano obesi

Alte quantità di bevande zuccherate e comportamenti sedentari, compreso il tempo passato davanti ai device, accrescono il rischio di un aumento eccessivo del peso corporeo. Si auspica un aumento dell’attività aerobica che riduce il rischio di sovrappeso e obesità.

In Italia il 20% della popolazione maschile è obesa e il 19,5% di quella femminile

Indipendentemente dagli effetti sul peso corporeo, un modello dietetico sano ricco di alimenti vegetali, tra cui frutta, verdure, cereali integrali e legumi e un basso consumo di carni rosse e trasformate, riduce il rischio di alcuni tumori.

A livello globale, il 23% degli adulti non ha rispettato le linee guida sull’attività fisica dell’Organizzazione mondiale della sanità nel 2010 e oltre l’80% degli adolescenti non faceva la giusta quantità di esercizio fisico.

Per approfondire leggere anche la ricerca pubblicata su The Lancet

Questo articolo è una libera traduzioni di parti del THE CANCER ATLAS 

Back To Top