skip to Main Content

Fimosi

Cos’è la fimosi? Fimosi

Per Fimosi si intende il restringimento del prepuzio, cioè della pelle che ricopre il glande.

Cosa causa la fimosi?

Con la fimosi non ci si nasce, non è una patologia congenita, ma acquisita.
Il bambino, fin dalla nascita, spesso presenta delle aderenze mucose tra il prepuzio e il glande, più o meno tenaci. Tali aderenze vanno scollate per permettere lo scorrimento del prepuzio fino a scoprire il glande. La manovra serve al mantenimento dell’igiene quotidiana del glande ed evitare che il ristagno delle urine e delle secrezioni possano favorire le infezioni urinarie.
Lo scollamento di tali aderenze (spesso eseguite dalla mamma durante il bagnetto), può provocare delle piccole lacerazioni che guariscono con conseguenti cicatrici che, se multiple, possono portare alla rigidità del prepuzio (fimosi acquisita).
 Nell’adulto, la fimosi è spesso la conseguenza di ripetute infezioni batteriche o fungine (favorite nel diabetico), o causate da una malattia della pelle (lichen scleroatrofico).

Quali sono le conseguenze?

Il mancato scorrimento del prepuzio può causare dolore durante l’erezione, che, spesso, viene bloccata, o causando dolore durante il rapporto (dispareunia). In altri casi il prepuzio si presenta edematoso, dolente e infiammato.

Cos’è la circoncisione?

È l’intervento che risolve la fimosi. Consiste nella rimozione della pelle del prepuzio rigida e stretta in modo da permettere lo scorrimento alla restante pelle. L’intervento di circoncisione comporta lo scoprimento totale o parziale del glande. Con il glande scoperto , si può avere , nei primi giorni dopo l’intervento, una maggiore sensibilità al contatto con gli indumenti intimi.
L’intervento viene eseguito in Italia e in tutta Europa a qualunque età e solo per fini terapeutici, cioè soltanto quando c’è una necessità (dolore, infezione, dispareunia).
Negli Stati Uniti, invece, l’intervento viene eseguito precocemente nei bambini o neonati al fine di prevenire le infezioni urinarie.
Back To Top